ads

La cura del neonato in tutte le fasi dell'accudimento: l'importanza dell'igiene

 
la-cura-del-neonato-in-tutte-le-fasi-dell-accudimento-l-importanza-dell-igiene

Fin dai loro primi giorni di vita, i bambini necessitano del contatto fisico per sentirsi amati e protetti. Questo significa che ogni gesto legato al loro accudimento e al mantenimento dell'igiene del neonato, dal bagnetto al cambio del pannolino, che avviene più volte nell'arco di una giornata, è estremamente importante e va svolto nella maniera giusta. Il primissimo gesto da fare approcciandosi a un neonato è quello di lavarsi accuratamente le mani. Stando a quanto rivela un rapporto dell'Unicef, infatti, ogni anno muoiono un milione e mezzo di bimbi sotto i 5 anni per via della diarrea, tra le cui cause c'è anche la scarsa igiene e il fatto che i genitori non si lavino le mani prima di toccarli e cambiar loro i pannolini. Lavarsi correttamente le mani presuppone non solo un detergente valido, che elimini la quasi totalità dei batteri presenti sulla pelle, e dell'acqua pulita, ma anche un asciugamano che sia il più sterile possibile. Nonché, soprattutto, asciutto. Gli asciugamani umidi rappresentano infatti un grave pericolo a causa della proliferazione dei batteri, primo veicolo di malattie e infezioni. Anche le unghie hanno la loro importanza. Sì, perché unghie lunghe o colorate non solo possono graffiare la pelle delicata del neonato, ma sono veicolo di sporcizia e batteri. Viceversa, tenere pulite unghie corte e senza smalto è molto più semplice e sicuro. Non da ultimo, bisogna prestare attenzioni ai segnali che lancia la pelle del bambino: se è rossa o irritata, probabilmente il pannolino o i detergenti utilizzati non sono quelli giusti.


 
 
 
 

Guarda anche