ads

La lettura dei libri: uno strumento alla portata di tutti per migliorare il linguaggio dei bambini

 
la-lettura-dei-libri-uno-strumento-alla-portata-di-tutti-per-migliorare-il-linguaggio-dei-bambini

Logopedisti e pediatri sono concordi nell'affermare che i bambini che ricevono stimoli linguistici quotidiani da parte dei genitori, acquisiscono una maggiore capacità nell'esprimersi rispetto a quelli che non ricevono in tal senso input sufficienti.
Eventuali disturbi nel linguaggio non sono necessariamente attribuibili a tali mancanze, ma esiste un modo semplice ed efficace per aiutare i propri figli, fin da piccolissimi, a migliorare il lessico ed anche a superare alcune difficoltà di espressione, ed è quello di leggere un libro insieme a loro.
Parliamo di lettura condivisa, vale a dire leggere ad alta voce una favola, un racconto o una parte di un libro e ciò è molto utile fin dalla prima infanzia, quando il bambino si limita ad ascoltare rapito, acquisendo inconsciamente e facilmente nuove parole.
Naturalmente è importante che l'adulto che svolge questa attività tenga conto di alcuni accorgimenti, primo fra tutti prendere in considerazione l'età del bimbo e poi dedicare alla lettura il tempo giusto, quindi non dilungarsi eccessivamente ed anche il momento giusto, cioè destinare questa attività nei periodi di maggiore relax, dopo pranzo oppure prima di andare a dormire.
Durante la lettura del libro è importante prendere alcune pause, per far sì che il bambino abbia il tempo di organizzare i propri pensieri e di metabolizzare eventuali nuove parole ed è anche molto utile porre qualche domanda, sempre con un tono spensierato e giocoso, sollecitandolo a fornire le proprie opinioni e valutare il suo livello di attenzione.


 
 
 
 

Guarda anche