ads

Dai sei mesi ad un anno di età, i bimbi cominciano a manipolare il cibo.

 
Insegnare ad un bimbo a mangiare da solo è un'operazione che richiede infinita pazienza. Ogni bimbo ha i suoi tempi ed insegnargli a mangiare in piena autonomia, è un'azione che richiede molta pazienza da parte della mamma. Dai sei mesi ad un anno di età, il piccolo tende a portare tutto alla bocca ed è importante che si interessi alla manipolazione del cibo. Quando comincerà a stare seduto sul seggiolone, non accetterà passivamente il cucchiaio con la pappa che la mamma gli propone. Sicuramente, le sue manine curiose tenteranno di toccare la minestrina o la crema di riso presente nel piatto. Il 'disastro' che il piccolo creerà sarà inevitabile e le sue dita agiranno alla pari di una pinza. È bene che la mamma metta nella mano destra del bimbo un cucchiaio di plastica che anche se verrà usato in modo improprio, gli darà agio di comprendere che quello è un modo ottimale per raccogliere il cibo e portarlo alla bocca. Così come per i primi passi, ogni bimbo ha la sua tempistica anche per imparare a mangiare da solo. Il bimbo a sei mesi esplora gli oggetti e li porta alla bocca, a nove mesi è capace di mettere e togliere il biberon dalla bocca e verso l'anno di età riesce a portare il cucchiaio alla bocca. Dai diciotto mesi ai due anni compiuti, il piccolo riuscirà a mangiare autonomamente anzi, rifiuterà categoricamente l'aiuto della mamma. È un modo come un altro per affermare la propria indipendenza e far comprendere agli altri che ha acquisito la conoscenza delle regole di base. A tre anni di età, il bambino saprà riconoscere l'uso delle posate e siederà composto a tavola insieme agli altri membri della famiglia.
 
dai-sei-mesi-ad-un-anno-di-eta-i-bimbi-cominciano-a-manipolare-il-cibo
 
 
 
 

Guarda anche